Alberto Zambelli Collection FW 16/17

Un viaggio, una collezione ai confini dell’arte per Alberto Zambelli
Ancora una volta l’arte, la moda e il cinema si intrecciano tra loro per creare e suscitare emozioni attraverso capi dall’intensa eleganza e sinuosità.  Alberto Zambelli, per la sua collezione autunno inverno 2016-17, è riuscito in questo intento “dipingendo“ come su tela due figure di straordinario valore, raccontate in due famosi film: si tratta di Maria Altmann, nipote di Gustave Klimt e protagonista di “The Woman in Gold” ambientato nella Vienna degli anni ’40 che si incrocia con la storia del pittore Einar Wegener raccontata in “The Danish girl” in una Copenaghen degli anni ’20.


Tra un dialogo sofisticato e raffinato sfilano due anime in contrasto, in un mix di elementi maschili e femminili dal tocco romantico e militare, pennellate di un delicato color cipria e un oro klimt ed eccentrico su gonne longuette e a tubo, o un bianco fossile opposto ad un black feather su tricottati a mano che coprono lingerie cristallizzate in seta.
Cappotti oversize in alpaca spalmata si alternano a giacche dal taglio a matita e nascondono abiti tunica di velluto corduroy e tulle nude impreziositi da inserti di micropaillettes, su pantaloni gaucho e over si appoggiano morbide bluse e top dove luminosi jacquard art nouveu vengono sovrastampati in creative geometrie che richiamano tele klimtiane come mosaici di tessere vitree.

Federica Rausa