Le frontiere dell e-renting – DressYouCan: il Lusso a portata di mano.

A quante di noi non è mai capitato di fermarci a una vetrina e sognare davanti a un meraviglioso abito a sirena? Oppure di desiderare una camicia, un cappotto unico e particolare? Spesso, però, la vocina della nostra coscienza ci porta a scegliere qualcosa di più economico e meno sofisticato che sia più alla portata delle nostre possibilità. Bene, dimenticatevi tutto questo e iniziate a fare i capricci, d’ora in poi potrete indossare capi da “Mille e una Notte”.

DressYouCan, giovane e dinamica start up si inserisce in questo interessante contesto con il suo progetto innovativo di “Armadio condiviso”. Nell’armadio di ogni donna ci sono più abiti di quelli che indossa ma molti meno di quelli che sognerebbe di indossare. Ecco la semplice intuizione da cui è nata la risposta ad almeno uno dei desideri di ogni donna: l’accesso inesauribile a vestiti e accessori da urlo ogni giorno. www.dressyoucan.com sdogana il lusso di poter scegliere, di poter osare e perché no, di potersi stancare dell’abito che si è deciso di indossare. Questo è possibile con una nuova alternativa e conveniente modalità di fruizione della moda: l’e-renting“.

Un business che ha avuto un grande riscontro negli Usa e in Inghilterra e che ha convinto l’ideatrice del progetto, Caterina Maestro che insieme al sue innovativo team composto da Marco Trampetti, Benedetta Maestro e Silvia Premoli , ha deciso di investire anche nel Bel Paese, ventre materno della Moda e delle tradizioni sartoriali. Il catalogo proposto è completo ed eterogeneo, offre capi per ogni occasione, spazia da brand internazionali a quelli più artigianali e ricercati. Ciò che contraddistingue DressYouCan è l’incredibile cura del dettaglio e della qualità, rendendosi promotrice anche del tanto amato ed emulato Made In Italy.

Proprio per questo una sezione del catalogo è dedicata a giovani designer emergenti scelti come partner del progetto allo scopo di fornire loro gli strumenti per un’innovativa strategia di experimental marketing e offrire al contempo agli utenti del sito un accesso privilegiato alle creazioni dei talenti del futuro. Il catalogo DressYouCan è in continua espansione e arricchimento perché a renderlo “vivo” contribuiscono direttamente le clienti, libere di trasformarsi anch’esse in potenziali fornitrici.

È possibile prenotare l’abito con un semplice click, per poi riceverlo comodamente a casa propria in sole 24/48 h; la cliente è, inoltre, svincolata da qualsiasi preoccupazione: il costo del servizio copre sia le piccole riparazioni che la lavanderia. Il primo showroom DressYouCan è stato da poco aperto a Milano (Colonne di San Lorenzo) e offre la possibilità, su appuntamento, di ricevere delle consulenze personali e provare gli abiti.  

Federica Ielapi