Jole Veneziani pioniera dell’alta moda.

Creare un modello vuol dire dare …lo chic – Jole Veneziani

Jole veneziani  stilista italiana e pioniera dell’alta moda e ambasciatrice del made in Italy nel mondo, riuscì a cogliere i desideri di rinascita e cambiamento del periodo bellico e post bellico dando così vita all’ alta moda italiana  , in questi duri anni, nonostante le difficoltà apre un laboratorio di pellicceria in via nirone a Milano, fino a trasferirsi in quello che sarà poi il quadrilatero della moda in via Montenapoleone.

Il suo nome originario  è Jolanda, giunta Milano all’età di nove anni. La sua creatività e la sua professionalità la condussero a partecipare alla storica, e prima, sfilata di moda di Villa Torrigiani a Firenze, nel 1951, che segnò la nascita dell’Alta moda italiana, proprio in quell’anno, con la linea Veneziani Sport  dove trionfò un impermeabile bianco con cappello da pioggia destinato a battere il record di vendite e diventare nella stagione immediatamente successiva un capo indispensabile per le donne statunitensi, conquistando la copertina del girante Life, e poi  negli anni successivi le cover di numerose celebri riviste come Vogue.

Non solo una stilista ma anche un amica di celebri donne e attrici come : Josephine Baker, Marlene Dietrich, Maria Callas, Elsa Martinelli, Lucia Bosè, Wally Toscanini, Anna Proclemer, Giovanna Ralli, Paola Pitagora, Anna Bonomi Bolchini, Ljuba Rizzoli, Emanuela Castelbarco, Sandra Milo, Franca Rame, Ornella Vanoni.

L’immenso archivio di bozzetti, opere , foto è nelle mani della proprietà della fondazione bano, che in onore della  stilista ha organizzato una mostra che punta a valorizzare la personalità e la creatività della grande sarta; ma anche l’atmosfera di quegli anni, l’entusiasmo e il fervore del “Made in Italy”.