MODA, ETICA E MADE IN ITALY, PRIMO CONCORSO NAZIONALE.

 A Firenze moda ed Etica si incontrano, ben 99 talenti italiani partecipano alla prima edizione del Concorso Nazionale di Moda Etica, promosso dall’associazione Gli Artigianauti. Si è tenuta a Firenze la prima edizione del Concorso Nazionale di Moda Etica dedicato alle auto-produzioni dei Talenti Italiani. Da parte dei talenti Italiani la volontà di partecipazione è stata molto alta, infatti ben 99 creativi hanno aderito all’iniziativa presentando le proprie opere in linea con il tema della concorso: Il Bianco. La luce della contemporaneità” .

 Moda etica 02

Per la sfida le categorie previste erano: Abbigliamento, Accessori moda, Bijoux-gioielli e Tessile; quattro universi che abbracciano la moda dalla A alla Z.I prodotti presentati sono stati giudicati da una giuria internazionale interessata non solo alla proclamazione dei vincitori, (uno per categoria), ma anche alla scoperta di validi talenti pronti a diffondere il made in Italy per il mondo. La giuria, presieduta da Angelo Cruciani, vedeva lo schieramento di dodici esperti di moda; sei componenti e sei consulenti di giuria. La premiazione è avvenuta Domenica 16 Giugno presso lo studio Rosai di Firenze, una location suggestiva, e ricca di storia.

Moda etica 03

I vincitori sono stati: CLARA DANIELE, prima classificata nella categoria Abbigliamento, MICHELE BARBERIO, primo classificato nella categoria Accessori Moda, ALESSANDRA PASINI, prima classificata nella categoria Bijoux e Gioielli, CRISTINA MARCONI- VANDA SECONDINO- GABRIELLA PIETRANI (gruppo), primo classificato nella categoria Tessile.

 La giuria ha inoltre deciso di premiare ROBERTA DE VITA con il Premio Misael che consiste nella possibilità di sviluppare inserire il suo progetto nella collezione Misael. Il Premio BeauVillon è stato assegnato invece a MICHELE BARBERIO il quale vedrà promosso il suo prodotto negli showroom e collezione Beauvillon (marchio Francese) ulteriori menzioni speciali a: Loredana Gelli per il suo progetto “sasha”; Francesca Mancini per warmwhite ed Eleonora Ghilardi con “secret gardens

 Iniziative di questo genere dimostrano quanto il territorio italiano sia ricco di bravi talenti che devono “solo” essere scoperti. L’hand made dimostra pertanto di essere un canale notevolmente e concretamente rilevante simbolo di qualità per il tricolore.

 L’idea è nata da Gli Artigianauti, un’associazione italiana pronta a favorire e diffondere i talenti italiani, patrocinata dalla Direzione generale per gli archivi del Ministero per i beni e le attività culturali, dal Comune di Firenze e dall’Associazione Gioiello Contemporaneo.

 

Carla Cattaneo

Moda etica 04  Moda etica 05

Moda etica 06