VINTAGE – LA MODA FRA MODERNITÀ E TRADIZIONE

Moda, antichità e fascino hanno di recente invaso le sale del Castello di Belgioioso, in occasione dell’edizione primaverile di “Next Vintage”, tenutasi come di consueto dal 20 al 25 aprile. L’evento ha portato nelle sale del castello centinaia di capi e accessori della collezione d’antan dei migliori ricercatori del settore. Inoltre, durante la mostra i visitatori hanno potuto conoscere, attraverso una selezione di cinquanta bozzetti originali, il percorso nella moda e lo stile inconfondibile dello stilista Giorgio Armani.

accessori rossiI bozzetti disegnati su carta, con pennarello, china e lapis, hanno la particolarità di essere quasi sempre accompagnati dall’inserto di tessuto o di pelle utilizzato per il capo. “Next Vintage”, nato per celebrare lo stile e la filosofia vintage, ha richiamato a Belgioioso tanti appassionati dello stile, attratti dal fascino intramontabile della riscoperta di pezzi che raccontano una storia e che tornano ad essere amati e indossati, quasi a voler sfidare il tempo che passa.

“La moda non è più un incrocio di oggetti ma di significati” affermava già nel 1972 il noto filosofo-sociologo Braudrillard. In generale alla base del vintage c’è la volontà di riappropriazione dei valori e dei simboli di un passato recente, come gli anni sessanta, o lontano, come lo stile liberty degli anni venti, insomma di un passato che possa conciliarsi con le nostre esperienze e contingenze. Il Vintage è una rivisitazione del passato, ma paradossalmente viva espressione del nostro tempo. Nella moda vintage non esistono “imposizioni”, nel dare forma al proprio stile ognuno può trovare nel capo che piace qualcosa di personale, un’immediata complicità, un ricordo personale, un’emozione che nasce già nella scelta.

borse anni 70 vintage artMa quali sono le tendenze vintage di questa primavera-estate 2013? La moda di questa stagione sono i colori pieni, vivi e brillanti come quelli della frutta; giallo acido del lime, verde intenso, rosso vivace e arancio sono le nuances per gli amanti sia degli anni Sessanta che degli Ottanta. Il bianco e il nero poi sono considerati evergreen e di grande eleganza. Niente roselline romantiche e margheritine per questa stagione. I fiori della prossima primavera saranno grafici, stilizzati, astratti, simili ai quadri essenziali di arte moderna. Le righe larghe, verticali, in colori squillanti alternati al bianco, conquisteranno di nuovo le passerelle. Ritornano inoltre le romantiche ruches ottocentesche su colli, polsi e bordi degli abiti, donando loro un’impalpabile leggerezza.

La moda appare sempre meno radicalmente nuova, traendo piuttosto dal passato linfa vitale per rigenerarsi. Il vintage piace, per il suo valore estetico, simbolico e altresì etico, basato sul riciclo. Nell’attesa della prossima edizione di “Next vintage” non ci resta che andare alla ricerca di questi capi dal sapore antico e vissuto e indossarli durante tutta la stagione!

                                                                                                                                                                                Elena Marino

  abito anni 60

cintura hermes blue

borse e scarpe eleganti foulard hermes

foto scarpe  giacca ocelot

guanti diversi  tre paia di calzature

valigia con accessori uomo sera