She Is…Shooting by Luca Maci

Nella fotografia la vista non può fermarsi semplicemente all’aspetto di ciò che si ha davanti, ma deve ricercare il significato intrinseco dell’immagine, riuscendo così a comprendere la trama della storia che si vuole raccontare.

Nelle immagini seguenti notiamo come la ragazza, solitamente percepita fragile per via dei suoi lineamenti delicati, si presenti invece come una ribelle in stile Dark New Wave. La scelta dello stile suscita nell’osservatore un quesito, generato proprio dalle apparenze: l’atteggiamento da “bad girl” non sembra adeguato ad una figura femminile così elegante. Ma è lo sguardo della ragazza a sciogliere tutti i dubbi.

“Ci sono due modi per guardare il volto di una persona. Uno è guardare gli occhi come parte del volto, l’altro è guardare gli occhi e basta… come se fossero il volto”. La citazione del noto scrittore e sceneggiatore Alessandro D’Avenia sembra calzare a pennello in questa circostanza e delinea alla perfezione il fine che si è voluto raggiungere.

Stanca di rientrare nei soliti parametri e di fare i conti con l’imperante giudizio della gente, la protagonista sente l’esigenza di emergere e di andare contro quelle regole che ha sempre seguito per timore dell’opinione altrui: ecco che possiamo vederla mentre passa noncurante dal fumarsi una sigaretta a camminare in un parcheggio deserto, il tutto sempre lontana da quegli sguardi che hanno continuamente preteso di confinare il suo io al suo aspetto esteriore.

Ora gli occhi degli altri non la spaventano più così tanto, ma è lei ad intimorire chi la osserva, con uno sguardo che pesa sull’obiettivo con la stessa intensità di chi ha preso consapevolezza del proprio essere.

Testo di Massimiliano Puglisi

Photography & Retouch: Luca Maciwww.lucamacifotografo.it

Make-up Artist: Paula Niculitawww.paulaniculita.com

Stylist: Silvia Rapisarda

Model: Silvia Rapisarda

Place: Europa Parking Catania (Italy)

La redazione